COSMETICA

LIPODERMIC: LA CREMA LENITIVA SVILUPPATA GRAZIE AL BANDO COVID-19 PER LA PELLE SENSIBILE E PER I DANNI CAUSATI DALLE MASCHERINE, DAI GUANTI E DAI GEL DISINFETTANTI

mascherine, guanti e gel disinfettanti

I dispositivi di protezione individuale rappresentano le prime armi di difesa contro l’infezione da Covid-19; tuttavia l’eccessivo utilizzo di mascherine e di gel disinfettanti ha provocato, in molte persone, un aumento significativo delle dermatiti ed un peggioramento di alcune patologie della pelle (es. acne, rosacea, dermatite seborroica, ecc.). 

I principali danni causati da questi dispositivi si possono riassumere in:

Le mascherine possono inoltre provocare:

ALCUNI DATI RACCOLTI

In uno studio clinico condotto su 250 operatori sanitari, l’uso prolungato delle mascherine, per oltre 4 ore al giorno, ha determinato:

  • Un aumento della comparsa di acne nel 56% dei casi
  • Un aumento del prurito nasale nel 52% dei casi
  • Un aumento delle eruzioni cutanee nel 39% dei casi

Un altro studio condotto sulla popolazione generale ha riportato che le reazioni avverse più comuni, per l’uso prolungato delle mascherine, sono: 

  • Acne in circa il 40% dei casi
  • Eruzioni cutanee in circa il 18% dei casi
  • Prurito in circa il 15% dei casi

QUALI SONO LE BEST PRACTICE PER PREVENIRE I DANNI DA MASCHERINE?

Secondo quanto riporta la National Pressure Injury Advisory Panel (NPIAP) degli Stati Uniti, prima e dopo l’utilizzo delle mascherine risulta essenziale detergere il viso con un detergente a pH bilanciato in modo da ridurre la carica di microrganismi presente sulla pelle.

Dopo la pulizia del viso, si consiglia di applicare una crema idratante (es. Lipodermic, Hydra Cell, Hydrage Complex) oppure un gel idratante (es. Aquity Power), lasciandoli asciugare bene prima di applicare la mascherina.

Per ridurre le lesioni di attrito causate dal contatto della mascherina con la pelle, è possibile applicare un opportuno sigillante cutaneo liquido o protettivo sui punti più delicati del volto (es. ponte nasale, zigomi, mento, orecchie) dove la mascherina causa maggior pressione.

Tra i prodotti sigillanti si possono annoverare:

·       I CIANOACRILATI

Occorre prestare massima attenzione al loro utilizzo in quanto possono causare lesioni alle mucose e agli occhi. Bisogna applicarli lontano dalle zone sensibili e lasciarli asciugare bene prima di posizionale la mascherina sul volto.

· LE STRISCE MEDICALI NON POROSE (es. idrocolloidi sottili)

Sono medicazioni avanzate a base di materiali biocompatibili; in genere sono posizionate sul ponte nasale e sugli zigomi. Dopo la loro applicazione bisogna valutare che la maschera si adatti perfettamente al viso e che la sua tenuta sia ottimale.

È sconsigliato utilizzare prodotti a base di vaseline oppure di olii minerali in quanto possono determinare scivolamento della mascherina e favorire la comparsa di lesioni cutanee e arrossamenti. 

Le mascherine devono essere rimosse dal viso per 15 minuti ogni due ore. Se non è possibile eseguire questa procedura, si consiglia di sollevarle per almeno 5 minuti ogni due ore con le mani pulite.

Ogni 4 ore è fondamentale applicare una nuova mascherina per prevenire la comparsa di sovrainfezioni cutanee.

LIPODERMIC: LA CREMA LENITIVA CLINICAMENTE TESTATA

Ho sviluppato Lipodermic perché volevo realizzare un prodotto cosmetico lenitivo capace di contrastare:

  • GLI ARROSSAMENTI CUTANEI
  • LE IRRITAZIONI
  • LA DISIDRATAZIONE DELLA PELLE
  • LE ALTERAZIONI PROVOCATE DAGLI STRESS OSSIDATIVI

LIPODERMIC E’ EFFICACE PERCHE’ HA SUPERATO

  • IL TEST CLINICO PER LA VALUTAZIONE DELL'ATTIVITA' LENITIVA E ANTIPRURIGINOSA
  • IL TEST CLINICO PER LA VALUTAZIONE DELL'EFFICACIA IDRATANTE E DELLA CAPACITA' DI INFLUENZARE LA FUNZIONE BARRIERA CUTANEA TRAMITE ANALISI DELLA TEWL (Trans epidermal water loss)
  • IL TEST IN VITRO PER LA VALUTAZIONE DELL'EFFETTO PROTETTIVO CONTRO STRESS OSSIDATIVI INDOTTI DA MENADIONE IN COLTURE CELLULARI

SCOPRI LIPODERMIC

LIPODERMIC

63.00
Lipodermic è una crema clinicamente testata per la sua efficacia lenitiva e sviluppata per proteggere l'epidermide dai radicali liberi e dagli stress quotidiani. Lipodermic inibisce il rilascio di ROS (specie reattive dell'ossigeno) in vitro ed inoltre aumenta l'idratazione della pelle in modo statisticamente significativo. Consigliato per soggetti a
  • Pelle molto secca
  • Pelle sensibile
  • Pelle facilmente arrossabile
  • Pelle matura
  FORMATO
100 ml
 
Le immagini sono a puro scopo illustrativo, l'inci e le descrizioni possono variare in relazione ai successivi test clinici di efficacia.
Aggiungi al carrello
Dott. Michele Moggio
Dott. Michele Moggio

Laurea Specialistica in Farmacia
Master in Naturopatia e Terapie Complementari

Bibliografia:

Barnawi GM, Barnawi AM, Samarkandy S. The Association of the Prolonged Use of Personal Protective Equipment and Face Mask During COVID-19 Pandemic With Various Dermatologic Disease Manifestations: A Systematic Review. Cureus. 2021;13(7):e16544. Published 2021 Jul 21. doi:10.7759/cureus.16544

Han, HS, Shin, SH, Park, JW, Li, K, Kim, BJ, Yoo, KH. Changes in skin characteristics after using respiratory protective equipment (medical masks and respirators) in the COVID-19 pandemic among healthcare workers. Contact Dermatitis. 2021; 85: 225– 232. https://doi.org/10.1111/cod.13855

Hu K, Fan J, Li X, Gou X, Li X, Zhou X. The adverse skin reactions of health care workers using personal protective equipment for COVID-19. Medicine (Baltimore). 2020;99(24):e20603. doi:10.1097/MD.0000000000020603

Scarano, A.; Inchingolo, F.; Lorusso, F. Facial Skin Temperature and Discomfort When Wearing Protective Face Masks: Thermal Infrared Imaging Evaluation and Hands Moving the Mask. Int. J. Environ. Res. Public Health 2020, 17, 4624. https://doi.org/10.3390/ijerph17134624

Techasatian L, Lebsing S, Uppala R, et al. The Effects of the Face Mask on the Skin Underneath: A Prospective Survey During the COVID-19 Pandemic. Journal of Primary Care & Community Health. January 2020. doi:10.1177/2150132720966167

 Tabary, M., Araghi, F., Nasiri, S., & Dadkhahfar, S. (2021). Dealing with skin reactions to gloves during the COVID-19 pandemic. Infection Control & Hospital Epidemiology, 42(2), 247-248. doi:10.1017/ice.2020.212

Padula, W.V., Cuddigan, J., Ruotsi, L., Black, J.M., Brienza, D., Capasso, V., Cox, J., Delmore, B., Holden-Mount, S., Munoz, N., Nie, A.M., Pittman, J., Sonenblum, S.E., Tescher, A. and (2021), Best-practices for preventing skin injury beneath personal protective equipment during the COVID-19 pandemic: A position paper from the National Pressure Injury Advisory Panel. J Clin Nurs. https://doi.org/10.1111/jocn.15682

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *