COSMETICA

CREMA VISO ANTIRUGHE MIGLIORE IN ASSOLUTO

Crema viso antirughe migliore in assoluto

“Crema viso antirughe migliore in assoluto”
E’ un termine di ricerca che ha subito una forte impennata su Google in questo ultimo periodo. Considerando la moltitudine di prodotti cosmetici in commercio, l’infinito sottobosco dei venditori di meraviglie, l’ignoranza funzionale che sta dilagando a macchia d’olio e la mancanza di informazioni precise, ho deciso di scrivere questo articolo per cercare di colmare il vuoto scientifico in un settore complesso, ormai degradato dal marketing, come quello cosmetico.

 

crema viso migliore in assoluto
24/03/2011
crema viso migliore in assoluto 1,5
24/04/2011
crema viso migliore in assoluto 1,8
14/06/2016
crema viso migliore in assoluto 2
28/01/2018
crema viso migliore in assoluto 3 (1)
26/10/2022

LA MIA STORIA

Il 24 marzo 2011, all’età di 26 anni, ho iniziato a lavorare sulla mia pelle perché volevo stimolare il derma e ridurre i processi di invecchiamento. Come si può notare dalle foto, in pochi mesi ero riuscito ad eliminare la presenza delle rughe frontali migliorando l’elasticità, l’idratazione e la compattezza della pelle. 

Ad oggi (ottobre 2022 – età 37 anni), dopo aver subito anche i danni della rosacea di cui ho sofferto per quasi due anni, la mia pelle mostra una struttura ed un aspetto nettamente migliori rispetto al lontano 2011.

Come ho fatto?

Se pensate che esista un prodotto miracoloso oppure un set di cosmetici magici che permettano di raggiungere questi risultati, siete completamente fuori strada.

Non esiste la “crema viso antirughe migliore in assoluto” ma esiste la “strategia antiage migliore per la vostra specifica condizione“. 

So bene che anche il mercato cosmetico è intriso di ignoranza funzionale e che il marketing sfrutta a pieno regime questa condizione per trapanare il cervello della gente e indurre l’acquisto di prodotti. 

So bene che è più semplice continuare a cambiare integratori alimentari, cosmetici, specialisti, negozi, marchi e programmi televisivi nell’ossessiva ricerca di una soluzione rapida ed emotivamente più affine a noi. Molto più complesso è impegnarsi a modificare le proprie abitudini di vita e mettersi a studiare, o quantomeno ragionare. 

La conoscenza non si compra con i soldi e non si ottiene se non ci si impegna.

I risultati che ho raggiunto non sono arrivati grazie alla superficialità ma rappresentano l’evoluzione di una strategia che ho perfezionato nel corso del tempo e che continuo a perfezionare.

Questa strategia è basata su 4 punti, all’apparenza semplicissimi, ma fondamentali:

– Alimentazione

– Integrazione alimentare

– Skincare

– Riduzione dei danni causati dalla radiazione solare

 

ALIMENTAZIONE

Nel mio caso, essendo un soggetto atopico, fin da piccolo ho sempre considerato l’alimentazione come il punto di partenza non solo per la mia pelle ma anche per la salute di tutto il mio organismo.
Il
rispetto dei ritmi circadiani, il controllo calorico, l’eliminazione (quasi totale) di qualsiasi tipo di cibo raffinato e/o elaborato e la limitazione delle troppe associazioni alimentari, rappresentano i punti focali della mia alimentazione.

Sebbene le IgE totali non siano influenzabili con le modifiche dello stile di vita, grazie al controllo alimentare ho potuto ridurre le crisi allergiche e migliorare nettamente la qualità della mia vita. 

 

INTEGRAZIONE ALIMENTARE

Fortunatamente una alimentazione sana può apportare tutto ciò di cui ha bisogno il nostro organismo. Gli integratori alimentari devono quindi essere selezionati con cura in funzione del loro rapporto di costo/utilità/beneficio.  

Nel mio caso l’integrazione alimentare era ed è basata sull’utilizzo temporaneo di sostanze capaci di potenziare i sistemi antiossidanti del corpo umano e favorire alcune funzioni fisiologiche (es. epatica, cardiocircolatoria, ecc.).

Di norma utilizzo, in modo alternato e per brevi periodi, le seguenti sostanze:

– ESTRATTO SECCO DI CARDO MARIANO

– NAC

– ACIDO ALFA LIPOICO

– OLIO DI PESCE

– ESTRATTO SECCO DI MIRTILLO NERO (titolato in antociani)

– SOD

– BIOFLAVONOIDI 

– VITAMINA C A BASSI DOSAGGI

Oltre a queste esistono altre piante medicinali che tendo ad utilizzare all’occorrenza (es. bardana, escolzia, piantaggine, ecc.).

LA CREMA VISO ANTIRUGHE MIGLIORE IN ASSOLUTO?
LA SKINCARE PERSONALIZZATA!

La mia Skincare è estremamente semplice poiché la mia pelle è sempre risultata molto sensibile.

Il mio obiettivo è stato quello di favorire la stabilità del derma, proteggendo la pelle dagli effetti collaterali del tempo e della radiazione solare. 

Nel 2011 non disponevo della tecnologia a base di peptidi biomimetici che oggi contraddistingue le mie attuali formulazioni; tuttavia all’epoca avevo sviluppato il “Plasma”, un siero estremamente performante a base di liposomi, SOD, bioflavonoidi, elastina e glicosaminoglicani. Questo siero insieme alle emulsioni che realizzavo (ricche in glicosaminoglicani, proteine ed alcuni estratti vegetali selezionati), hanno favorito il recupero della mia pelle.

Nel corso degli anni, grazie alla realizzazione dei laboratori della Voxal Corporation e alla vincita di due bandi di ricerca europei, ho potuto raggiungere il livello più alto della cosmesi internazionale.

Tutto ruota intorno agli ingredienti funzionali, al superamento degli studi clinici di efficacia, all’analisi cosmetica della pelle, alla dermo-compatibilità e al minor impatto ambientale.

Ho quindi ho eliminato tutto il superfluo (es. profumi, agenti texturizzanti, conservanti, petrolati, peg, siliconi, ecc.), focalizzandomi sugli ingredienti attivi e sul modo migliore per veicolarli sulla pelle. 

Ho utilizzato le materie prime più performanti al mondo (es. peptidi biomimetici a rilascio modificato) per ottenere il massimo negli studi di efficacia clinica.

Ho aumentato la vita dei prodotti, realizzando formule da 100 ml. (in airless) e limitando l’impatto ambientale dei contenitori.

Ho selezionato emulsionanti ed olii vegetali facilmente biodegradabili ed estremamente dermocompatibili.

La mia skincare è quindi definita in funzione dei risultati ottenuti dalle analisi della pelle a cui mi sottopongo in media ogni 3/6 mesi. Questo mi permette di avere un controllo su tutti i parametri della pelle e di selezionare al meglio i prodotti da utilizzare.

Nel mio caso specifico la crema viso antirughe migliore in assoluto che utilizzo è PEPTIDE COMPLEX associata al siero REGENERATE.
Alla sera applico prima un sottile strato di Regenerate, lascio assorbire 2 minuti e poi applico Peptide Complex a piccole dosi.

Per quanto riguarda la pulizia del viso, utilizzo detergenti a base di tensioattivi lipoaminocidi (Es. sodium cocoyl wheat amino acids) poiché risultato più delicati.

Se vuoi scoprire anche tu quale sia la migliore skincare nel tuo caso, puoi contattarmi gratuitamente con il sistema skin-lab

 

RIDUZIONE DEI DANNI CAUSATI DALLA RADIAZIONE SOLARE

La radiazione solare produce effetti catastrofici sulla nostra pelle, danneggiando sia l’epidermide che il derma. La pelle foto-invecchiata si presenta atrofica, rugosa, secca e cosparsa di lesioni infiammatorie (es. cheratosi attiniche, teleangectasie, comedoni solari, ecc.).

Il fotoinvecchiamento è un evento subdolo poiché i suoi effetti non sono immediati ma si instaurano gradualmente con il passare del tempo. 

La radiazione solare si suddivide in tre bande differenti: UVA (320-400 nm), UVB (290-320 nm) e UVC (200-290 nm).

La quasi totalità dei raggi UVC e il 90% circa dei raggi UVB vengono bloccati dall’ozonosfera e quindi sulla superficie terrestre giunge prevalentemente la radiazione UVA. 

Gli UVA rappresentano i principali promotori dell’invecchiamento cutaneo foto-indotto in quanto possono superare l’epidermide e generare danni nel derma, alterando la struttura delle fibre proteiche e favorendo la produzione dei radicali liberi.

L’utilizzo di una opportuna protezione solare è un elemento essenziale ma purtroppo non è sufficiente per fermare completamente il danno da radiazione solare.

I consigli pratici che ho sempre cercato di seguire sono:

– Evitare di esporsi alla luce solare nelle ore più calde, ovvero tra le 10.00 e le 16.00

– Evitare lampade o lettini abbronzanti

– Utilizzare indumenti protettivi (es. cappelli, abiti, ecc.), contraddistinti dalla sigla UPF (Ultraviolet Protection Factor)

– Utilizzare una crema lenitiva e fortemente idratante di base (es. LIPODERMIC

– Applicare una opportuna protezione solare

– Ridurre al minimo l’assunzione di alimenti pro-ossidanti (es. alcolici, fritture, cibi raffinati, ecc.)

moggio michele 2

DOTT. MICHELE MOGGIO

Laurea Specialistica in Farmacia
Master in Naturopatia e Terapie Complementari

Bibliografia:

Moggio Michele. Proprietà della lisil ossidasi nel cross-linking di proteine dermiche. Padova. Università degli Studi di Padova. 2011-2012

 

Disclaimer e Note Legali:

Le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere modificate o rimosse in qualsiasi momento, e comunque in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.
Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un medicinale o di un qualsiasi tipo di integratore è necessario consultare il proprio medico.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *